NEWS

Bando ISI INAIL 2018: contributo a fondo perduto fino al 65% per l’adeguamento delle strutture alle normative di sicurezza

Il Bando Isi Inail 2018 ha l’obiettivo:

  • di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
  • di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Soggetti beneficiari

Destinatarie del finanziamento sono le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale e iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli enti del terzo settore

Tipologia di progetti ammissibili

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:

- Asse 1 (Isi Generalista) ripartiti in:

- Asse.1.1 per i progetti di investimento

- Asse 1.2  per i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

- Asse 2 (Isi Tematica) per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);

- Asse 3 (Isi Amianto) per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

- Asse 4 (Isi Micro e Piccole Imprese) per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Ateco 2007 A03.1, C13, C14, C15);

- Asse 5 (Isi Agricoltura) per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, così suddivisi:

- Asse 5.1 per la generalità delle imprese agricole

- Asse 5.2 riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

Entità e forma dell'agevolazione

Relativamente agli Assi 1 (sub Assi 1.1. e 1.2), 2, 3 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000€ e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000€. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (sub Asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Relativamente all’Asse 4 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000€ ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000€.

Relativamente all’Asse 5 (Asse 5.1 ed Asse 5.2) è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del:

- 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole)

- 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori)

calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili, comunque non superiore a € 60.000 non inferiore a € 1.000.

I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Scadenza

Accesso alla procedura online e compilazione della domanda a partire dall'11 aprile 2019 e inderogabilmente fino alle ore 18:00 del giorno 30 maggio 2019.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Al fine della verifica di pre-fattibilità, i soggetti  interessati a richiedere l’agevolazione possono inviare preliminarmente all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. i seguenti documenti e informazioni:

                     Visura camerale;

      Preventivi o, in alternativa, la descrizione degli interventi e delle spese che si intendeno effettuare attraverso l’agevolazione;

      Recapito telefonico.

In caso di esito positivo della verifica di pre-fattibilità, i soggetti che avranno inviato le suddette informazioni preliminari saranno ricontattati da un nostro Consulente al fine di fornire tutte le informazioni sul bando, sulla documentazione occorrente e per l’eventuale assistenza nella predisposizione e nell’invio della domanda di agevolazione.

 

Letto 916 volte Ultima modifica il Sabato, 05 Gennaio 2019 19:18

Il Network

BFTL, attraverso il proprio di Team di Professionisti altamente qualificati, è il Consulente Globale delle imprese italiane garantendo servizi professionali e di qualità con una presenza capillare in Italia e all'Estero.

 

© 2016 BFTL Global Consulting. All Rights Reserved. Designed by Sandro Airaldi

Search

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information