NEWS

Lombardia: contributo a fondo perduto e tasso zero per l'avvio di attività imprenditoriali e/o professionali

FINALITÀ

La finalità generale del Bando Intraprendo è quella di favorire e stimolare l’imprenditorialità lombarda, mediante l’avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da giovani (under 35 anni) o da soggetti maturi (over 50 anni) usciti dal mondo del lavoro o da imprese caratterizzate da elevata innovatività e contenuto tecnologico, ridu­cendo il tasso di mortalità e accrescendo le opportunità per la loro affermazione sul mercato.

PROGETTI AMMISSIBILI

Per la realizzazione della finalità del Bando possono essere presentati Progetti di:

                        a) avvio e/o sviluppo di Micro, Piccole o Medie Imprese;

                        b) avvio e/o sviluppo di attività di lavoro libero-professionale in forma singola.

da realizzarsi esclusivamente in una Sede operativa/luogo di esercizio prevalente in Lombardia.

Sono ammissibili all’Intervento Finanziario Progetti che comportino spese totali ammissibili uguali o superiori ad Euro 41.700,00 (quarantunomilasettecento/00). L’Intervento Finanziario sarà concesso da un minimo di Euro 25.000,00 (venticinquemila/00) fino ad un massimo di Euro 65.000,00 (sessantacinquemila/00).

SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono partecipare i soggetti che, al momento della presentazione on line della domanda, posseggano uno dei seguenti requisiti:

                        a) siano Micro, Piccole o Medie Imprese, iscritte e attive al Registro delle Imprese da non più di 24 mesi, con Sede operativa attiva in Lombardia come risultante da visura camerale;

                        b) siano Liberi Professionisti in forma singola che abbiano avviato la propria attività professionale da non più di 24 mesi (come risultante dal Modello dell’Agenzia delle Entrate “Dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione attività ai fini IVA”), e che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni di Regione Lombardia e che, per tale attività professionale, risultino iscritti all’albo professionale del territorio di Regione Lombardia (a livello provinciale/regionale/interregionale) del relativo ordine o collegio professionale o aderenti a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 e in possesso dell’attestazione di qualità rilasciata ai sensi della medesima legge (elenco Mise);

                        c) siano “aspiranti imprenditori”, ossia persone fisiche che provvedano, nel termine perentorio di 90 giorni a partire dalla data del decreto di assegnazione, pena la decadenza dall’intervento Finanziario, ad iscrivere ed attivare nel Registro delle Impre­se di una delle CCIAA di Regione Lombardia una Micro, Piccola o Media Impresa;

                        d) siano “aspiranti liberi professionisti in forma singola”, ossia persone fisiche, non ancora in possesso di una Partita IVA riferibile all’attività professionale che intendono avviare, iscritte per tale attività all’albo professionale del territorio di Regione Lombardia (a livello provinciale/regionale/interregionale) del relativo ordine o collegio professionale o aderenti a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 e in possesso dell’attestazione di qualità rilasciata ai sensi della medesima legge (elenco Mise). Tali soggetti sono tenuti, nel termine perentorio di 90 giorni a partire dalla data del decreto di assegnazione pena la decadenza dall’interven­to Finanziario, ad aprire la Partita Iva riferibile all’attività professionale oggetto del Progetto presentato e per la quale risultano iscritti all’albo professionale o aderenti all’associazione tenuto dal Mise, e ad avviare tale attività professionale in un luogo di esercizio in Regione Lombardia.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili all’intervento Finanziario le spese sostenute esclusivamente per la realizzazione del Progetto e le cui fatture, e relative quietanze, decorrano dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda e sino al termine di realizzazione del progetto.

Per gli “aspiranti imprenditori” e “aspiranti liberi professionisti in forma singola” le spese sono ritenute ammissibili, rispettivamente, dalla data di inizio attività dell’attività d’impresa come dalla visura camerale, e dalla data di avvio dell’attività libero-professionale come da modello dell’Agenzia delle Entrate.

Le spese ammissibili devono afferire esclusivamente alla Sede operativa/luogo di esercizio prevalente dove si intende realizzare il Progetto di avvio e/o sviluppo dell’attività, oggetto dell’intervento Finanziario di cui al presente Bando, e devono riguardare le seguenti tipologie:

                        a) nuovo personale contrattualizzato a decorrere dalla data di ammissibilità delle spese di cui al precedente comma, fino ad un massimo del 30% delle spese totali ammissibili (ad esempio personale con contratto di lavoro dipendente o con un contratto di collaborazione, tra quelli consentiti dalla normativa vigente);

                        b) acquisto di beni strumentali materiali nuovi o usati o noleggio dei medesimi, quali ad es. attrezzature, hardware, macchinari, impianti, arredi, veicoli commerciali leggeri immatricolati nella categoria N1 (autocarri leggeri) con sottoclassificazione KO ed FO (ad eccezione di SUV, fuoristrada e station wagon) solo se strettamente necessari allo svolgimento dell’attività economica d’impresa/libero professionista oggetto dell’intervento Finanziario. Se usati, i veicoli commerciali con le predette caratteristiche dovranno altresì essere riconducibili almeno alla categoria EURO 4.

                        c) acquisto di beni immateriali (marchi e brevetti acquisiti o ottenuti in licenza, licenze di produzione di know how e di cono­scenze tecniche non brevettate, costi di prototipazione);

                        d) licenze di software nel limite massimo del 20% delle spese totali ammissibili;

                        e) servizi di consulenza o servizi equivalenti, non riferiti all’ordinaria amministrazione, fino ad un massimo del 25% delle spese totali ammissibili;

                        f) affitto dei locali della Sede operativa/luogo di esercizio prevalente nel quale viene realizzato il Progetto di avvio e/o sviluppo dell’attività, fino a un massimo di dodici mensilità di canone di locazione all’interno della durata di realizzazione del Progetto;

                        g) acquisto delle scorte fino ad un massimo del 10% delle spese totali ammissibili;

                        h) spese generali addizionali forfettarie per un massimo del 15% delle spese di personale ammissibili del Progetto, di cui alla precedente lett. a); sono incluse le spese relative alle “utenze” (luce, acqua, telefono, gas e collegamento a internet, ecc..) e il costo per le commissioni relative al rilascio di una eventuale garanzia fidejussoria, nel caso sia richiesta in base alle vigenti regole e in base agli esiti dell’istruttoria di merito creditizio (D.G.R. n. 3899/2015 ed eventuali ss.mm.ii e D.G.R n. 5295/2015).

CARATTERISTICHE ED ENTITÀ DELL’INTERVENTO FINANZIARIO

L’intervento Finanziario può variare da un minimo di Euro 25.000,00 (venticinquemila/00) fino ad un massimo di Euro 65.000,00 (sessantacinquemila/00) e si compone di una quota di contributo a fondo perduto e di una quota di finanziamento agevolato a tasso zero.

L'entità dell'incentivo è normalmente pari al 60% delle spese ammissibili. Può arrivare al 65% se il progetto: 

  • è presentato da giovani under 35;
  • è presentato da soggetti usciti dal mondo del lavoro over 50;
  • e per progetti ad elevata innovatività.   

L’agevolazione è un mix tra finanziamento agevolato - pari al 90% - e fondo perduto - pari al 10%. Il finanziamento è a tasso 0% con rimborso compreso tra 3 e 7 anni e un pre - ammortamento massimo di 18 mesi.

L'incentivo massimo per progetto è pari a 65.000 €.

Esempio

Progetto con totale spesa ammissibile di 100.000 euro da parte di una start up con tutti soci under 35.  Totale contributo: 65.000 € (pari al 65% di 100.000) che sarà concesso per 58.500 (pari al 90% di 65.000) come finanziamento agevolato e 6.500 (pari al 10% di 65.000) come contributo a fondo perduto.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Al fine della verifica di pre-fattibilità, i soggetti  interessati a richiedere l’agevolazione possono inviare preliminarmente all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. le seguenti informazioni:

                     Dati anagrafici del richiedente (nome,  cognome, età e recapiti telefonici);

            Tipologia di attività imprenditoriale/professionale esistente o che si vuole avviare;

Comune della Regione Lombardia in cui l’attività è avviata o che si vuole avviare;

Tipologia di spese che si intende effettuare attraverso l’agevolazione e l’importo dell’investimento previsto;

Altre informazioni e/o esigenze aziendali utili allo sviluppo del business plan.

 

I soggetti che avranno inviato le suddette informazioni preliminari, saranno successivamente ricontattati da un nostro Consulente al fine di fornire tutte le informazioni sulla fattibilità del progetto e per l’eventuale assistenza nella predisposizione, nello sviluppo del business plan e nell’invio della domanda di agevolazione.

Per ulteriori informazioni e/o chiarimenti, è possibile contattare la nostra sede di Milano al numero 02.21116326

Letto 356 volte Ultima modifica il Giovedì, 19 Ottobre 2017 11:34

Il Network

BFTL, attraverso il proprio di Team di Professionisti altamente qualificati, è il Consulente Globale delle imprese italiane garantendo servizi professionali e di qualità con una presenza capillare in Italia e all'Estero.

 

© 2016 BFTL Global Consulting. All Rights Reserved. Designed by Sandro Airaldi

Search

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information